Domenica, 16/12/2018 turno A3 (opening page 18:27)

AMERICA'S CUP WORLD SERIES : GIORNATA DI CHIUSURA

America's cup 2012

Cala il sipario sulla kermesse velica partenopea e sul dispiegamento organizzativo di uomini e mezzi vvf. La manifestazione che ha polarizzato 200.000 presenze in quattro giorni di regata, è stata un'importante banco di prova per le varie organizzazioni e autorità impegnate a garantire il regolare e sicuro svolgimento delle gare.

In particolare, per il piano d'intervento del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli, sono stati impiegati il nucleo nbcr, l'unità navale RAF 16 con equipaggio specialista nautico, il nucleo sommozzatori, il team degli operatori del soccorso acquatico su moto d'acqua, i presidi nella sede distaccata di Ponticelli con un elicottero bimotore e di due aps con equipaggio operativo dislocati ai due gate della villa comunale. Rilevante la cooperazione del nucleo nbcr avanzato del Comando Provinciale di Roma e di alcune unità dei Comandi Provinciali di Salerno e Caserta.

Per l'attività generale di coordinamento di terra e di mare è stata, invece, istituita una "control room" nel prestigioso acquario della villa comunale, coadiuvata da una postazione per il soccorso in acqua prossima al campo di regata in piazza armando diaz.

AMERICA'S CUP WORLD SERIES : PRONTI A PARTIRE

America's cup 2012

Vele spiegate per l'America's cup world series, l'evento velistico internazionale che si svolge a Napoli nel bacino marittimo di via Caracciolo e che comprende a terra un'area di circa 200.000 mq, tra via Riviera di Chiaia, il lungo mare di via Caracciolo, Piazza Vittoria e Piazza della Repubblica ed include quindi viale Dhorn e la Villa comunale.

Il piano di intervento dei Vigili del fuoco, predisposto di concerto con l'organizzazione e le altre autorità impegnate per garantire il regolare e sicuro svolgimento delle attività previste annovera quattro presidi operativi dislocati rispettivamente nell'area tecnica, a mare, nel village e nell'area eventi.

Di particolare rilevanza la presenza del nucleo NBCR avanzato (di cui si adduce documentazione fotografica) proveniente da Roma e munito, fra le altre strumentazioni, dell'interferomentro a scansione a raggi infrarossi per il monitoraggio dei siti coinvolti nella manifestazione.